LUCI ROSSE

2019

v.m. 18 anni

mi interessa l’osceno
l’irrappresentabile
ciò che non si può vedere
che deve stare fuori dalle scene
cos’è il buon costume
come si mette
chi ce lo mette
è nostro
il vietato
il pudore
la morale
abbiamo coperto Michelangelo
e gli africani
il terrorismo pornografico
il terrorismo in risposta alla pornografia
la pornografia dell’odierno
ogni cosa voglia soluzione
deve essere soddisfatta
al momento
esaurita
prostituita
la semplificazione diventa scarnificazione
il limite continuamente abbassato
alle ginocchia
senza vergogna
ogni secondo eccitante
ogni luogo un bordello
ogni essere sessualizzato
spegniamole queste luci rosse
come Truffaut
non è tempo di segnali ma di segni
la donna coricata sulla volvo
solo desiderio
corpose immagini
diffido del pensiero asessuato
ma è la manifestazione che discuto
l’esplicito ci governa
l’amigdala e l’ipotalamo
si sono evoluti.


Credits

Regia | Flavio Cortellazzi
Aiuto regia | Alessandro Pezzali
con | Silvia Cortellazzi, Vanessa Dalla Ricca, Agata Torelli, Fabio Dorini, Elia Grassi, José Andrés Tarifa Pardo, Eugenio Negrini, Francesca Annibaletti, Angelica Belladelli, Desirée Mora, Elena Truzzi, Pietro Varini, Iulia Puscasu, Iulian Puscasu, Lorenzo Mirandola
Consulenza critica | Francesca Romana Lino
Luci e audio | Stefano Fornasini
Comunicazione e ufficio stampa | Teatro Magro
Produzione | Teatro Magro

LUCI ROSSE

Torna su